Perché i calciatori hanno bisogno del social media manager?

2018-04-17T09:44:41+00:00 16 aprile, 2018|Blog|

Ecco perché il social media manager può avere un ruolo fondamentale per l’immagine del Calciatore Social.

Non è obbligatorio avere un social media manager, ma, così come in campo hai il tuo preparatore atletico o il tuo allenatore, anche fuori dal campo hai bisogno di un consulente che possa portare la tua immagine digitale sempre più in alto. Voglio quindi mostrarti gli otto punti per cui è importante il social media manager: conosci le regole?, supporto editoriale, supporto tecnico, supporto creativo, gestione password, rapporti con il club, pianificazione e supporto commerciale.

Conosci le regole?

Che cosa significa, conosci le regole? Così come quando sei in campo e conosci le regole di gioco, anche in campo digitale hai bisogno di conoscere le regole social. Perché? Perché se conosci le regole, sia di contenuto che di strategia, saprai come fare una diretta, come adattare una fotografia su Instagram, come mettere una GIF, come interagire con i tuoi fan, e così via. Allora, se non conosci le regole, il mio consiglio è quello di affidarti a un social media manager.

Supporto editoriale

Quante volte ti sei chiesto che cosa scrivere al termine di una partita, quando fai un gol o quando la tua squadra ha perso ma hai voglia di comunicare lo stesso? Il social media manager ti aiuta a supportare la parte editoriale, ovvero i contenuti e la scrittura, dando così valore alla tua immagine.

Supporto tecnico

Quante volte ti è capitato di avere un problema con il tuo profilo? Problemi con l’accesso, la pubblicazione dei post, con i commenti o addirittura il tuo profilo è stato eliminato? Il social media manager ti può supportare laddove ci sono problemi di livello tecnico che, per mia esperienza personale, possono essere piccoli ma alle volte anche gravi.

Supporto creativo

Che cos’è il supporto creativo? Quando non sai cosa scrivere o quali contenuti utilizzare, un bravo social media manager può dare quel guizzo e quello spunto creativo per farti pubblicare. La creatività serve per farti diventare più sexy, per uscire dall’anonimato e per rendere la tua immagine digitale sempre più interessante.

Gestione password

Può sembrare banale, ma non lo è affatto. La password per un calciatore sui social media è come le chiavi di casa: non puoi entrare nella tua casa digitale se dimentichi le chiavi. Questa responsabilità, però, la puoi affidare al social media manager e sarà lui che che si preoccuperà di gestire le chiavi della tua casa online.

Rapporti con il club

Questa è una parte di public relations e di digital PR molto importante. Il social media manager può valorizzare i rapporti con il tuo club di appartenenza o con la tua nazionale e può diventare anche un filtro importante quando ci sono delle situazioni da sistemare e da risolvere. Il social media manager, infatti, ti dà autorità e autorevolezza nel rapporto con il tuo club.

Pianificazione

Pianificare i contenuti significa gestire tutti gli eventi che ti riguardano. Un bravo social media manager può consigliarti sull’organizzazione di un certo evento, sul modo di valorizzarlo con gli strumenti giusti o semplicemente quando è il momento adatto per pubblicare qualcosa. Io, personalmente, cerco sempre di pianificare tutto un anno di eventi per avere il tempo di valorizzarli nel modo giusto anche attraverso la creatività.

Supporto commerciale

Il supporto commerciale è il punto più importante di tutti. Infatti questo percorso che facciamo insieme serve alla fine per farti guadagnare attraverso la tua immagine: guadagnare in prestigio, in immagine, in reputazione ma anche con contratti economici. Il social media manager possiede capacità di vendita e conoscenze delle regole del mondo social e ti consiglia, in base al percorso che hai scelto, se è il caso o meno di accettare una proposta commerciale o quando concludere contratti commerciali di sponsorizzazione per la tua immagine. Un bravo social media manager deve saper portare valore alla tua immagine.

About the Author:

Max Sardella
Sono nato a Foggia il 7 ottobre nel 1980. Per anni ho lavorato come copywriter in importanti agenzie di pubblicità a Milano e successivamente in Sky occupandomi della promozione dei canali sportivi. Dopo aver conseguito il Master in Pubblicità e il Master in Marketing e Comunicazione Digitale ho deciso di applicare le miei competenze acquisite al calcio, mia autentica passione. Ho iniziato così nel 2009 l’attività di Social Media Manager dei Calciatori: consulenze specializzato in strategie di comunicazione social nel calcio. Dal 2016 insegno ‘Comunicazione Social nel Calcio’ presso la Business School del SOLE 24 Ore per i Master in ‘Sport Business Management’ e ‘Il Management dell’Atleta’.